Centenario nascita Moro, Emiliano: «È stato il più grande modernizzatore di questo Paese»
giovedì 22 settembre 2016
Seduta straordinaria oggi del Consiglio Regionale per celebrare il Centenario dalla nascita di Aldo Moro.


«Moro ha rappresentato l’anima di una visione del Paese, dell’antifascismo, della ricostruzione dell’Italia dopo la guerra, ed è stato anche il più grande modernizzatore di questo Paese. Moro è stato uno dei pochi ad avere un’idea di politica industriale, che però poneva al centro l’uomo, non il business. Questo dà il senso di come oggi manchi all’Italia una figura di questo livello. Mai con uno statista come Moro sarebbe stato possibile il martirio di Taranto nella misura in cui si sta svolgendo in questo momento. Mai, uno statista come Moro avrebbe consentito che le ragioni dell’economia prevalessero su quelle dell’uomo. Questa è la cosa che ci ha insegnato e che ci manca di più». Così il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano intervenendo questa mattina a margine della seduta straordinaria del Consiglio Regionale per celebrare il Centenario dalla nascita di Aldo Moro.